Tapas e tappe (gluten free) del Cammino di Santiago – PARTE I

di Andrea

Per ritrovare se’ stessi, per mettersi alla prova, per motivi religiosi o per ammirare paesaggi straordinari: sono molte le ragioni per intraprendere questo percorso. Chi scrive non è un pellegrino ma ha visitato le città spagnole e i luoghi più significativi, incontrando persone e lodando il coraggio degli intrepidi camminatori.

Ecco alcuni suggerimenti per recuperare la giusta energia, per il fisico e la mente. Inizia il mio viaggio gluten free verso Santiago: ci rivediamo il mese prossimo per altre informazioni. Buen provecho!

IMG_1363

ASTORGA
Piccola e ricca di storia, custodisce un meraviglioso Palazzo Episcopale opera dell’architetto Gaudì. Le aspettative potrebbero riservare una delusione, ma tralasciare questo piccolo centro sarebbe un peccato.  

Las Termas – C/Santiago, 1  www.restaurantelastermas.com
Nel cuore della città, il luogo ideale per assaggiare la specialità della casa: il cocido maragato. Consiglio: contattateli in anticipo per un servizio impeccabile.

BURGOS
Riceverai il benvenuto in città dalla statua del Cid, l’eroe di cui i cittadini sono fortemente orgogliosi. Siediti e ammira la Cattedrale, un vero gioiello: trionfa l’architettura gotica incantando visitatori e appassionati d’arte. Impressionante il Monastero de las Huelgas.IMG_1465

Alma Restaurante – C/Pastor, 7
Prezzi medio-alti ma cucina di qualità: ne vale la pena.

Casa Alvaro – C/Trujillo, 3
Un po’ fuori mano ma le attenzioni del personale lo rendono “gettonato”. Ricordo ancora il profumo di alcuni piatti…

Puerta Real – P. de Rey S. Fernando, 9 – www.puertareal.es
Cucina castigliana in pieno centro.

La Esencia – C/la Puebla, 18 – www.restaurantelaesencia.es
Per iniziare, ordinate dell’ottimo prosciutto spagnolo. Il resto è una sorpresa.

El 24 de la Paloma – C/ Paloma, 24  – www.restauranteel24delapaloma.com
Elegante e ben curato: prezzi medio-alti, buon servizio e buon cibo.

El Trassiego – Pl. S. Fernando, 3
Promosso a pieni voti, per cortesia e preparazione!

La Mafia – C/Calvo, 50 www.lamafia.es
Una catena di ristoranti che incontro spesso in Spagna: preparano pasta, carne, contorni e dolci. Ben informati, anche se in alcuni locali meglio chiedere conferma per il sin gluten.

Telepizza – C/ S. Cosme, 2
L’insegna della celebre catena spagnola è facile da riconoscere ed il protocollo di preparazione è consolidato. Non sarà una pizza ecellente ma è un’opportunità in più per i celiaci.

LEÓN
Una graziosa città universitaria, ben nota a chi ha partecipato al programma Erasmus. Il Convento di San Marcos, Casa Botines, la Cattedrale (vetrate stupende) e la Basilica di Sant’Isidoro: meraviglie di grande impatto monumentale da non perdere. Merita una visita il Museo di Arte Contemporanea di Castiglia e Leon.

DSC07763

Bitácora – C/ Garcia I, 8 www.bitacorarestaurante.com
Il luogo giusto per gli amanti del picotear (piluccare): per degustare stuzzichini o assaggiare risotti, carne e dessert. Piatto forte: riso nero con calamari.

Gino’s – Av. País Leonés, 12 www.ginos.es 
Altra catena di locali ben conosciuta in Spagna, segue un protocollo concordato con la Federazione delle Associazioni Celiachia (suggerisco di contattare il locale, in alcune occasioni non riuscivano a garantire portate sin gluten)

La Trastienda del 13 – C/Ancha,1 – www.latrastiendadel13.com
Un menu chiaro, personale cortese e ottime specialità. Io ho fatto il bis!

Pasteleria Las Celicias – Av. M. Castano, 27 – www.lascelicias.com
Panetteria, pasticceria e caffetteria: siediti al tavolo, ordina (che ne dici di una torta di mele ed un cappuccino?) e rilassati. Molto buona la tarta de queso. Il personale è davvero gentile e i più fortunati troveranno anche i churros.

Supercor – C/Colón, 7
Un supermercato tradizionale con prodotti base, scatolame, biscotti e pasta senza glutine

Zuloaga – C/Sierra Pambley ,3 –  www.restaurantezuloaga.com
Vicinissimo alla Cattedrale, per una grigliata in compagnia.

Mc Donald – Av. M. Casta, 95
Spuntino rapido, sfizio o pranzo low cost: importante è che sia sin gluten.

Telepizza – Av. Reyes  Leoneses, 3

IMG_1393

LOGROÑO

La capitale della gastronomia spagnola non si smentisce: il glutenfree spopola. Festa e allegria non mancano mai.  Raggiungi Calle Laurel e le vie circostanti: il quartiere più conosciuto della regione de La Rioja  si anima la sera quando le Calles si trasformano in piacevoli ritrovi. Gli amanti del buon vino troveranno in questa terra ciò che fa per loro: musei a tema, tour e rassegne enogastronomiche.

Bar Blanco y Negro – Travesía Laurel, 1 www.callelaurel.org/establecimientos/blanco-negro
E’ ora di assaggiare i pinchos sin gluten! Se ti piace il formaggio di capra, non esitare a chiedere…

Bar Donosti – C/Laurel, 13 www.bardonosti.es             
Il pane senza glutine non manca, come guarnirlo? A voi la scelta…

Bar El Cid – Travesia Laurel, 1
Nel cuore della movida, compare la scritta “menu sin gluten”. Ne ho approfittato volentieri, specialità funghi.

Bar Lorenzo – C/St Augustin, 17
Che dire…la città pare ben organizzata: qui ti aspettano deliziosi spiedini di carne.

Bar Pata Negra – Travesia Laurel, 24
Panino con jamon serrano? Assolutamente sì ! Da non perdere.

Bar Jubera – C/Laurel, 18
Patatas bravas e pane senza glutine per assaporare meglio le salse.

Bococa – C/ Bretón de los Herreros, 19
Il primo locale che ho testato appena arrivato in città: personale cortese e carne succulenta.

Bocateria Tio Tito – C/Labradores, 16 www.tiotito.es
Panini a volontà…..

Casa Chuchi – C/Vitoria, 6  www.casachuchi.es
L’arredo ricorda gli interni di una nave: ricordate al personale che siete celiaci per non incappare in errori.

Carrefour – Av. de la Rioja, 14
Un corner abbastanza fornito.

De Perdidos al Rios – C/S. Agustin, 5 – www.deperdidosalrios.es
Location meravigliosa ed ottimo cibo.

El Lattino – Av. De Portugal, 23 – www.pizzerialattino.es
Un menu essenziale per un pasto veloce.

La cocina de Ramón – C/Portales, 30 www.lacocinaderamon.es
Menu adattati e piatti con prodotti di stagione: personale molto disponibile e professionale.

Telepizza – C/Chile, 11

Ti piace questo post?

Potrebbero interessarti anche

santiago de compostela

Tapas e tappe (gluten free) del cammino di Santiago – PARTE II

Prosegue il mio tour verso Santiago: dopo la I° parte trascorsa tra le città di Astorga, Burgos, León e Logroño, ecco altre informazioni e curiosità per gli amici di Nutriblog. ll percorso è lungo ma paesaggi, cittadine, persone conosciute e indimenticabili tramonti lo rendono unico e speciale. In fondo, GLUTENFREE...

Leggi
berlino senza glutine

Berlino senza glutine

Innovazione e infrastrutture si integrano alla perfezione con storia e cultura. Creatività e design attirano i giovani da tutta Europa: benvenuti a Berlino. Un’officina d’idee, sperimentazioni e tendenze: niente a che vedere con la città austera e “fredda” che alcuni – ahimè – descrivono. Anche se non siamo ai...

Leggi
barcellona senza glutine preview

Capodanno senza glutine a Barcellona

Nutriblog atterra a Barcellona: per un week end di divertimento o un capodanno col botto, per ammirare edifici di straordinaria bellezza o per passeggiare piacevolmente lungo la Rambla. Giovane, vivace e sempre in movimento: distinguere il limite tra giorno e notte – dove moderno e storico convivono alla perfezione...

Leggi

Chi scrive

Andrea Colombo

Andrea

Food Reporter

Accedi alla scheda
autore

Le Blogger

Food Blogger

Accedi alla scheda
Marina-ottaviani—nutriblog

Marina Ottaviani

Nutrizionista

Accedi alla scheda

Newsletter

Rimani sempre aggiornato sulle nostre buone novità senza glutine.

Privacy:

La parola del momento

#Portamiconte